2 titles.

1. Phörpa (1999)
Due bambini tibetani, Palden e Nyima, sono in fuga dal Tibet occupato dai cinesi per essere iniziati alla vita monacale in un monastero sull'Himalaya. Qui conoscono altri ragazzi, appassionati di calcio come loro : sono in svolgimento in mondiali in Francia. Un giorno decidono di effettuare una fuga per andare ad assistere alla semifinale. Scoperti dal monaco Geko, rischiano l'espulsione dal convento. Il saggio Kempo deve risolvere la questione morale : rinunciare alla futilità dell'incontro di calcio o accontentare i desideri dei ragazzi ? "Se un problema può essere risolto, perché essere infelici ? E se non può essere risolto, a che serve essere infelici ?" Umorismo sfrontato e saggezza tibetana si mescolano in questo delicato film, che ha più di un punto di interesse e di curiosità. E' il primo film in lingua tibetana ; è diretto da un autentico Lama, Khyentse Norbu, ovvero Sua Eminenza Dwongsar Jamyang Rinpoche (reincarnazione di Jamyang Khentse Wangpo, morto nel 1892) ; è girato a Chokling, in un autentico monastero buddista ; è interpretato in gran parte dagli stessi monaci tibetani ; è la prima produzione bhutanese (in coproduzione con l'Australia). Divertente, intelligente, originale.
2. Inside 'The Cup' (2007 Documentary)
Inside The Cup Khyentse Norbu on Cinema Khyentse Norbu is a renowned Tibetan Buddhist teacher. He also makes movies. His first two films, The Cup and Travellers & Magicians, were critical and box office successes. Inside The Cup explores the making of his first feature, about soccer-obsessed Tibetan monks, and offers a provocative case for a Buddhist philosophy of "life as cinema." Written and directed by Isaiah Seret (adapted from Life As Cinema, by Anika Tokarchuk)/2007/USA/22 minutes/color
2 titles.